Salta le news

In primo piano

News rss feed

Home » Laurea Magistrale

Laurea Magistrale in Matematica

Salta il menu di secondo livello

In questa pagina:

Presentazione della Laurea Magistrale in Matematica

Il Corso di Laurea Magistrale in Matematica mira a fornire una vasta gamma di specializzazioni nelle discipline dell'area matematica, sia in campo teorico che applicativo, a partire dai contatti scientifici e professionali instaurati dai docenti del corso. Sono possibili percorsi differenziati, ma in ciascun ambito la formazione tende comunque a sottolineare gli aspetti metodologici, al fine di evitare l'obsolescenza delle competenze acquisite. Il programma di studi magistrali prevede che lo studente acquisisca in modo approfondito le conoscenze e le metodologie relative ad uno o più settori specifici della matematica e che dimostri la propria autonomia di studio tramite un ampio lavoro di preparazione della prova finale, lavoro che costituisce quasi un terzo dell'impegno complessivo.

All'interno del Corso di Laurea Magistrale in Matematica è attivo un progetto Ersamus Mondus Master della Comunità Europea chiamato ALGANT, focalizzato su Algebra, Geometria e Teoria dei Numeri. Gli interessati possono visitare la sezione ALGANT di questo sito e la pagina web ALGANT Padova.

Segnaliamo che molti corsi della Magistrale sono tenuti in inglese, in particolare (ma non solo) quelli che fanno capo all'ALGANT. Questi corsi possono comunque essere inseriti nel piano di studi anche dagli studenti che non partecipano all'ALGANT.

Torna su ▲

Requisiti per l'iscrizione

Per iscirversi al Corso di Laurea Magistrale in Matematica è necessario:

  • essere in possesso di una laurea nella classe Scienze Matematiche con votazione non inferiore a 85/110, o di un titolo estero giudicato equivalente da un'apposita commissione;
  • aver conseguito complessivamente almeno 50 CFU nei settori MAT/02 (Algebra), MAT/03 (Geometria), MAT/05 (Analisi Matematica), MAT/06 (Probabilità e Statistica Matematica), MAT/07 (Fisica Matematica) e MAT/08 (Analisi Numerica).

Maggiori dettagli e possibili eccezioni a queste regole sono descritti all'articolo 2 del Regolamento Didattico [pdf]. Segnaliamo in particolare che per i laureati con elevata preparazione non in possesso dei requisiti specificati sopra, si può prevedere un diverso percorso inziale in ingresso e/o specifiche prove di ammissione.

Torna su ▲

Sbocchi occupazionali

I laureati magistrali in Matematica non hanno uno sbocco professionale rigido, ma si inseriscono spesso in ambienti lavorativi molto diversificati. Vi sono essenzialmente tre strade principali:

  • Un possibile sbocco consiste nell'inserimento in svariati ambiti occupazionali, come ad esempio la consulenza aziendale, la finanza, l'informatica, l'industria. In questi contesti un laureato in Matematica può essere preferito a laureati in settori più specifici per le sua migliore capacità di astrazione dei problemi, per la sua maggiore apertura mentale e per la sua capacità di sviluppare idee originali perché non necessariamente vincolate agli strumenti abitualmente usati in un determinato contesto lavorativo.
  • Un'altra possibilità è l'insegnamento nelle Scuole Superiori: a questo dedichiamo la pagina Insegnare Matematica.
  • Infine, dopo la laurea magistrale c'è la possibilità di proseguire gli studi con un dottorato di ricerca in ambito teorico o applicativo. Questo percorso offre prinicipalmente la prospettiva di inserimento nel mondo accademico o in centri di ricerca anche esterni all'ambiente accademico.

Torna su ▲